Now Reading
Stress da Covid, aumentano i consumi di alcolici e i casi di violenza domestica

Stress da Covid, aumentano i consumi di alcolici e i casi di violenza domestica

alcolici violenza domestica

Il 2020, primo anno dell’era Covid-19, ha registrato l’aumento dei consumi di alcolici in casa e delle denunce di violenza domestica, ai danni di partner e figli. La coincidenza non appare casuale. I numeri in UK, USA e Italia.

Consumo di alcolici e violenza domestica in UK

Il British Medical Journal riferisce un aumento del 67% della vendita al dettaglio di alcolici in una sola settimana (14-21.3.20), all’indomani della chiusura dei pub per lockdown. Associando all’aumento delle scorte alcoliche un incremento dei casi di violenza in famiglia. (1)

Le autrici dell’articolo, entrambe rappresentanti di organizzazioni britanniche per la lotta alla dipendenza da alcol, riferiscono di una correlazione evidente tra alcolismo e violenza domestica.

Alcohol Health Alliance, nel rapporto ivi citato, a sua volta evidenzia come gli autori delle aggressioni siano molto spesso sotto l’effetto dell’alcol. L’incidenza varia dal 25 al 73% dei casi di violenza, a seconda di aree e periodi.

Stress globale da pandemia

Gli Stati Uniti a loro volta, con la pandemia e le restrizioni domiciliari combinate alla chiusura delle attività non essenziali, hanno registrato un aumento significativo dei consumi domestici di alcol. +20% – tra marzo e settembre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019 – le vendite al dettaglio di bevande alcoliche (41,9 miliardi di dollari).

Una reazione disfunzionale allo stress legato all’obbligo di rimanere in casa e alle preoccupazioni economiche per il futuro, osservano gli autori di uno studio sul tema della Columbia University appena pubblicato.

Forse ancor peggio dell’autodistruzione, visto che durante la pandemia le telefonate alla polizia per aggressioni in casa al partner o ai figli sono aumentate fino al 27% in diversi Stati USA (es. Alabama, New York, Oregon, Texas). (2)

Abusi di alcol e violenza domestica in Italia

Il binomio alcol-violenza domestica sembra riguardare anche l’Italia:

– le chiamate telefoniche e via chat al numero verde antiviolenza 1152, nel periodo compreso tra marzo e giugno 2020, è più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+119,6%). Da 6.956 a 15.280, secondo Istat, (3)

– ‘l’approvvigionamento delle bevande alcoliche non ha conosciuto pause nel periodo del lockdown e il mercato ha rafforzato nuovi canali alternativi (…) gli acquisti su canali online di e-commerce, per il settore delle bevande alcoliche, si stima abbiano conosciuto un’impennata nel 2020 tra il 181 e il 250% nell’home delivery, con un aumento dei consumi domestici registrati da più settori‘, (4)

– il ministero della Salute riferisce perciò a ‘ricadute pesanti sulle famiglie di chi beve secondo modalità rischiose o dannose di alcol e sulla comunità in generale a causa del deterioramento delle relazioni personali e di lavoro, dei comportamenti criminali (ad esempio vandalismo e violenza)‘. (4)

Che fare?

Contro la piaga dell’alcolismo, gli autori dei due lavori stranieri citati invocano politiche attive su prezzi, marketing, modalità di vendita. Il costo sociale dell’abuso di alcol è altissimo, anche rispetto al maggior rischio di complicanze da Covid come si è visto.

See Also
identità digitale europea

Per fronteggiare la violenza domestica – le cui vittime sono quasi sempre donne – è invece necessario mantenere alta la vigilanza e ricordare il numero verde 1152, anche via chat. Oltreché il 112, valido per ogni tipo di emergenza.

Marta Strinati

Note

(1) Ilora Finlay, Ian Gilmore. Tackling alcohol harms must be an integral part of the nation’s recovery. BMJ 20.5.20 https://www.bmj.com/content/369/bmj.m1987

(2) João M.Castaldelli-Maia, Luis E.Segura, Silvia S.Martins. The concerning increasing trend of alcohol beverage sales in the U.S. during the COVID-19 pandemic. ScienceDirect 2021 https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0741832921000732?via=ihub#!

(3) Istat. Il numero di pubblica utilità 1522 durante la pandemia (periodo marzo-giugno 2020) https://www.istat.it/it/archivio/246557

(4) Ministero della Salute. Relazione del ministro della salute al parlamento sugli interventi realizzati ai sensi della legge 30.3.2001 n. 125 “legge quadro in materia di alcol e problemi alcol correlati”. https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_3059_allegato.pdf

© 2019 Égalité Onlus,
no-profit Organization
Lungotevere di Pietra Papa 111
00146 Roma
Codice Fiscale 96411760588
  Licenza Creative Commons
Égalité è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale
Scroll To Top