Now Reading
Terza dose, la Regione Lazio ingolfa le farmacie

Terza dose, la Regione Lazio ingolfa le farmacie

terza dose farmacie

La collaborazione delle farmacie del Lazio nella inoculazione della terza dose di vaccino anti Covid-19 perde colpi. Vengono segnalati casi di prenotazioni non onorate e la mancata consegna del prezioso certificato di vaccinazione. A causare il caos è il sistema informatico della Regione Lazio, lamentano i farmacisti.

Terza dose nelle farmacie, il caso

Appena è stata aperta la disponibilità della terza dose alla mia fascia di età mi sono prenotato. Ho selezionato dall’elenco delle farmacie aderenti quella per me più comoda, ma l’esperienza è stata disastrosa’, racconta Giovanni.

Al termine della procedura di prenotazione, il portale della Regione Lazio invita a chiamare la farmacia prescelta per concordare l’orario della somministrazione. Un’accortezza utile per non fare perdere troppo tempo ai cittadini e non sprecare permessi o giorni di ferie. ‘Quando però ho telefonato, mi è stato detto che l’appuntamento era annullato e che avrei dovuto riprogrammarlo presso di loro per il mese di dicembre. Assurdo’, protesta Giovanni.

Il portale più amato dagli hacker

Il disservizio che ha fatto perdere tempo (e pazienza) a Giovanni non è un caso isolato. Dal 18 novembre il portale della Regione Lazio per le prenotazioni funziona a singhiozzo. Al termine della registrazione mostra un avviso di errore o di inserimento di dati errati.

Di sbagliato in realtà c’è solo il sistema informatico regionale, forse sottodimensionato, malgestito o ancora segnato dall’attacco hacker dell’estate scorsa. Un incidente che ha generato mesi di disservizi nell’erogazione dell’assistenza sanitaria e ha persino oscurato l’anagrafe canina, costringendo al canile anche gli animali smarriti regolarmente provvisti di microchip.

Vaccini a km zero

La farmacia Marcucci di Roma a cui si è rivolto Giovanni è tra le tante che hanno accettato la sfida di vaccinare la popolazione e hanno aderito al protocollo formalizzato il 10.5.21 dalla Regione Lazio, in esecuzione di quello ministeriale di fine marzo. Previa formazione (presso ISS) e allestimento di un’area ad hoc nei propri negozi, i farmacisti sono ricompensati con 12 euro a vaccino, 6 stanziati dal ministero della Salute e altri 6 euro dalla Regione Lazio.

Non lo facciamo certo per i soldi. Con quelli noi ci paghiamo l’infermiere assunto per presidiare la stanza in cui eseguo la vaccinazione’, spiega la titolare della farmacia Marcucci, che dà disponibilità part-time, per 48 vaccinazioni settimanali, con un compenso di circa 2.300 euro/mese.

La farmacista spiega il retroscena

Il caos ha coinvolto anche la sua farmacia. ‘Qui vacciniamo da maggio, abbiamo fatto quasi 500 vaccini senza problemi. Con la terza dose, invece, stiamo avendo qualche difficoltà. Per l’intera settimana, fino al 30 novembre, nel portale della Regione Lazio risultavamo liberi, invece avevamo già esaurito tutte le prenotazioni. Dalla Regione non abbiamo avuto un aiuto concreto, così abbiamo dovuto impiegare in via esclusiva una persona al telefono per riprogrammare le richieste. Ormai l’emergenza sta finendo, mancheranno 2-3 persone’.

See Also
anoressia bulimia

Dopo le prenotazioni in tilt (vittima anche il nostro amico Giovanni), sul sito della Regione è stata la volta dell’impossibilità di stampare i certificati di vaccinazione da consegnare ai clienti-pazienti. E ancora, una partita di vaccini inviata per errore a un’altra farmacia, e poi recuperata con tante scuse dalla Asl.

Un inciampo dopo l’altro. ‘Alcuni utenti hanno perso la pazienza. Mi hanno anche minacciata. Mi hanno detto persino che vendo i vaccini sottobanco’, dice la Marcucci, figlia di medico, che nel caos ci regala una nota di colore. ‘Con la vaccinazione nessun effetto avverso, per fortuna, ma noi siamo pronti. Poi ci sono le persone spaventate, come certi ragazzoni pieni di tatuaggi che arrivano qui terrorizzati’.

Marta Strinati

© 2019 Égalité Onlus,
no-profit Organization
Lungotevere di Pietra Papa 111
00146 Roma
Codice Fiscale 96411760588
  Licenza Creative Commons
Égalité è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale
Scroll To Top