Now Reading
Covid-19. Guanti? Meglio lavare spesso le mani. Ecco come

Covid-19. Guanti? Meglio lavare spesso le mani. Ecco come

Lavare le mani

Covid-19. Lavare spesso le mani. è una delle precauzioni essenziali contenute nel Decalogo del ministero della Salute. Un gesto a cui tutti siamo abituati ma tendiamo a eseguire in modo sbrigativo. Serve invece accuratezza, per garantire un’adeguata pulizia e igiene – indispensabile anche a inattivare il coronavirus, che come si è visto ha una discreta persistenza – con un’azione meccanica ben precisa. A seguire il vademecum del ministero della Salute. (1) E i guanti? Non sono sempre utili, non per tutti almeno.

Covid-19. Lavare le mani spesso. Ecco quando e come

È fondamentale lavare le mani

▶️ prima di:

– mangiare,

– manipolare o consumare alimenti,

– assumere (o somministrare) farmaci,

– medicare o toccare una ferita,

– applicare o rimuovere lenti a contatto,

– usare il bagno,

– cambiare un pannolino,

– toccare un ammalato.

▶️ dopo:

– tosse, starnuti o soffiatura del naso,

– stretto contatto con persone positive al virus,

-contatto con animali,

– uso del bagno,

– cambio di un pannolino,

– contatto con cibi crudi, in particolare carne, pesce, pollame e uova,

– manipolazione di spazzatura, denaro,

– impiego di qualsiasi mezzo di trasporto (bus, taxi, auto, etc.),

– soggiorno in luoghi affollati.

Come lavare le mani?

▶️ Acqua e sapone, 60 secondi di lavaggio. I passaggi da seguire per lavare le mani a regola d’arte sono 12. Un esercizio da provare dal vivo, per apprenderlo e dedicare il giusto tempo a questa fondamentale operazione. Fino a quando non diventi un’abitudine. E allora:

1) bagnare bene le mani con l’acqua,

2) applicare una quantità di sapone sufficiente per coprire tutta la superficie delle mani,

3) frizionare bene le mani palmo contro palmo,

4) frizionare il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando le dita tra loro e viceversa,

5) frizionare il dorso delle dita contro il palmo opposto tenendo le dita strette tra loro,

6) frizionare le mani palmo contro palmo avanti e indietro intrecciando le dita della mano destra incrociate con quelle della sinistra,

7) frizionare il pollice destro mantenendolo stretto nel palmo della mano sinistra e viceversa,

8) frizionare ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro nel palmo della mano sinistra e viceversa,

9) frizionare il polso ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro sul polso sinistro e ripeti per il polso destro,

10) sciacquare accuratamente le mani con l’acqua,

11) asciugare accuratamente le mani con una salvietta monouso,

12) usare la salvietta monouso per chiudere il rubinetto.

▶️ Soluzione idro-alcolica, 30 secondi e 8 fasi:

1) versare nel palmo della mano una quantità di soluzione sufficiente per coprire l’intera superficie delle mani,

2) frizionare le mani palmo su palmo,

See Also
disinfettanti

3) frizionare il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando le dita tra loro e viceversa,

4) frizionare bene palmo su palmo,

5) frizionare bene i dorsi delle mani con le dita,

6) frizionare il pollice destro, mantenendolo stretto nel palmo della mano sinistra, e viceversa,

7) frizionare ruotando avanti e indietro le dita della mano destra, strette tra loro nel palmo della mano sinistra, e viceversa,

8) frizionare il polso, ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro sul polso sinistro, e viceversa.

Cura delle mani

Non solo per ragioni estetiche ma anche per proteggere la cute – che è importante mantenere elastica, anche per prevenire screpolature – bisogna anche avere cura delle proprie mani.

Per mitigare lo stress dei continui lavaggi, è opportuno applicare ogni giorno una crema o una lozione ad hoc. Anche soltanto un po’ d’olio extravergine d’oliva, prima del riposo notturno.

Bisogna poi evitare di lavare le mani con il sapone subito prima o dopo aver usato un detergente a base alcolica.

E i guanti? Non per tutti

Il professor Pier Luigi Lopalco – epidemiologo, professore di Igiene e Medicina Preventiva presso l’Università di Pisa – ha di recente chiarito come i guanti non siano di per sé utili a prevenire il contagio da coronavirus. Non per tutti almeno.

I guanti ‘non solo non servono a nulla, possono essere controproducenti: le mani le posso lavare, i guanti o li butto ogni minuto oppure si insozzano e possono veicolare il contagio’. (2)

L’OMS a sua volta, in uno dei molti opuscoli dedicati alla prevenzione del contagio da COVID-19, spiega come l’impiego dei guanti fuori casa non sia sufficiente a prevenire il contagio. (3) Poiché possono contaminarsi e divenire vettori di trasmissione, se con essi si si tocchino occhi, naso e bocca. È dunque preferibile, per la popolazione generale, lavare spesso le mani seguendo le istruzioni indicate.

Martina Novelli e Dario Dongo

Note

(1) Ministero della salute,

(2) Ipse dixit il professor Pier Luigi Lopalco alla trasmissione Agorà, su Rai Tre, il 13.3.20

(3) OMS.

© 2019 Égalité Onlus,
no-profit Organization
Lungotevere di Pietra Papa 111
00146 Roma
Codice Fiscale 96411760588
 Licenza Creative Commons
Égalité è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale
Scroll To Top